We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Una «scuola» per nuovi leader

1 0 0
30.05.2020

È un’occasione storica, come ha sottolineato Enzo d’Errico nell’editoriale di ieri. Un’occasione da non perdere. Nella fase del post-Covid, Napoli, la Campania e il Mezzogiorno hanno dinanzi a sé due strade. O percorrere sentieri già battuti, affidandosi a una forma di neo-assistenzialismo, senza riuscire a «suscitare e provocare la partecipazione dei meridionali» (per riprendere quel che ha scritto Giuseppe De Rita ne Il lungo Mezzogiorno, edito da Laterza). È, questo, il rischio cui si sta esponendo, con i suoi recenti provvedimenti, il Governatore De Luca, che ha gestito con determinazione ed efficacia la drammatica fase del lockdown, ma che ora, al di là di una forse eccessiva esuberanza mediatica, sembra stia inciampando in scelte di stampo pre-elettoralistico.
Poi, c’è l’altro sentiero. Vivere questo momento di difficoltà come un’opportunità straordinaria. Non per rivaleggiare con una capitale generosa e ora ferita a morte come Milano. Ma finalmente per pensare davvero in grande.
Sarebbe necessario abbandonare gli inutili duelli rusticani che da anni contrappongono due personalità «novecentesche» come il Presidente........

© Corriere del Mezzogiorno