ferrara

cronaca

Comacchio In un crescendo di emozioni, tra le note e le strofe di Almeno tu nell’universo di Mia Martini e de La cura di Franco Battiato, si è svolta nella scuola primaria Fattibello, la toccante cerimonia di intitolazione dell’aula docenti alla compianta maestra Donatella Sulis. C’erano anche gli alunni dell’ultima classe che aveva seguito l’amata insegnante di lettere, prematuramente scomparsa a soli 56 anni nel novembre 2019, al culmine di una breve, purtroppo grave, patologia.

Commozione Un video realizzato da una nipote e giunto dalla Sardegna, terra d’origine della maestra, ha commosso tutti. Alla scopertura della targa, sulla parete dell’aula docenti riarredata e ritinteggiata con tanti colori luminosi, come solare e luminoso era il temperamento di Donatella Sulis, si è alzato un applauso commosso e prolungato. Accanto alla dirigente scolastica Adriana Naldi, erano presenti il marito dell’amata maestra Francesco, i figli Matteo e Nicolò, l’ex dirigente scolastica Roberta Monti e le colleghe amiche Beatrice Mezzogoro, Roberta Agostini e tante altre. Presenti anche la vicesindaca Maura Tomasi e l’assessora Rosanna Cinti. Commossa la dirigente scolastica Adriana Naldi ha ricordato la passione per l’insegnamento e la forza d’animo di una maestra con cui ha condiviso una breve esperienza professionale nell’istituto comprensivo lagunare. Roberta Agostini ha letto due poesie, mentre don Guido, parroco del duomo, ha impartito la benedizione alla targa e all’aula. Con la voce rotta dal pianto, Francesco ed i figli di Donatella Sulis hanno ringraziato per l’affetto mostrato e per la volontà della scuola e dei suoi amati alunni di ricordare per sempre la loro compianta maestra. Anche Roberta Monti, ex dirigente scolastica, ora in pensione, che più a lungo ha lavorato a stretto fianco con l’insegnante sarda dal sorriso radioso, ha ricordato che proprio l’impegno di Donatella aveva consentito alla scuola di organizzare la parata del carnevale, durante l’edizione del mattino, interamente dedicata al corteo degli alunni in maschera.

Naldi e Monti hanno sottolineato la capacità della maestra di creare armonia, allegria, sdrammatizzando in tutte le circostanze. Gli ex alunni hanno rinnovato la loro gratitudine alla Sulis per essere riusciti ad imparare e a studiare con il sorriso sulle labbra. Donatella Sulis aveva ricoperto anche il ruolo di vicaria del plesso scolastico e di responsabile della sicurezza.

A Mesola Dopo gli importanti lavori di ristrutturazione del Nido d’infanzia “Gabriella”, terminati lo scorso anno, sono finiti anche i lavori relativi alla costruzione delle due mense scolastiche di Mesola e Bosco. L’inaugurazione oggi alle 9.30 a Bosco Mesola (via Unita d’Italia n. 2) e alle ore 10.30 a Mesola (via Gramsci n. 38). I lavori delle mense scolastiche di Mesola e Bosco sono ormai ultimati e nelle prossime settimane provvederemo con l’inaugurazione. In accordo con le famiglie, l’amministrazione comunale di Mesola, sentito l’IC Mesola, ha deciso di intitolare quella di Mesola alla maestra Liana Moretto e quella di Bosco alla maestra Roberta Pozzati.

QOSHE - Comacchio, il sorriso della maestra Donatella illuminerà ancora la “sua” scuola - Katia Romagnoli
menu_open
Columnists Actual . Favourites . Archive
We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Comacchio, il sorriso della maestra Donatella illuminerà ancora la “sua” scuola

9 1
22.04.2024

ferrara

cronaca

Comacchio In un crescendo di emozioni, tra le note e le strofe di Almeno tu nell’universo di Mia Martini e de La cura di Franco Battiato, si è svolta nella scuola primaria Fattibello, la toccante cerimonia di intitolazione dell’aula docenti alla compianta maestra Donatella Sulis. C’erano anche gli alunni dell’ultima classe che aveva seguito l’amata insegnante di lettere, prematuramente scomparsa a soli 56 anni nel novembre 2019, al culmine di una breve, purtroppo grave, patologia.

Commozione Un video realizzato da una nipote e giunto dalla Sardegna, terra d’origine della maestra, ha commosso tutti. Alla scopertura della targa, sulla parete dell’aula docenti riarredata e ritinteggiata con tanti colori luminosi,........

© La Nuova Ferrara


Get it on Google Play