We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Da De Gasperi a Salvini, le vacanze

1 0 0
04.08.2019
shadow

Stampa

Email

4 agosto 2019 (modifica il 4 agosto 2019 | 22:08)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Dai calzini in spiaggia di Aldo Moro al «deejay Matteo» a torso nudo — che poi sarebbe il vicepremier e ministro dell’Interno — non c’è soltanto l’evoluzione, o l’involuzione, del costume. C’è la mutazione antropologica di noi italiani. Dire «noi italiani» è obbligatorio perché, come sosteneva Francesco Cossiga, che vestiva come Moro ma vide arrivare i Berlusconi e in prospettiva i Salvini, «italiani sono sempre gli altri». Cioè ognuno di noi tende ad autoassolversi. Mentre, come cantava Fabrizio De André, «anche se voi vi credete assolti/ siete lo stesso coinvolti». Non è saltato soltanto il rispetto........

© Corriere della Sera