ferrara

cronaca

Volania Nuovo appello dei residenti per asfaltare l’ultima strada bianca del territorio comacchiese, la Poderale Belfiore, a Volania. Da anni gli abitanti che vivono tra le case sparse di questa strada, lunga poco più di 500 metri, portano avanti una battaglia finalizzata alla messa in sicurezza della strada che si presenta come un sentiero di campagna. Automobili e trattori, ma anche lo scuolabus e i mezzi destinati alla raccolta differenziata dei rifiuti transitano tutti i giorni attraverso un percorso affastellato di buche e avvallamenti, disagi che si accentuano in caso di pioggia, ghiaccio o neve. «Ringraziamo il sindaco Negri - affermano i residenti - perché il nostro grido accorato è stato ascoltato e nei giorni scorsi sono arrivati gli operai a ruspare e a distribuire stabilizzato, ma sono intervenuti nel momento meno opportuno, in concomitanza con la pioggia e si è formato un pantano. Per evitare di slittare e danneggiare pneumatici e ammortizzatori, siamo costretti a procedere a zig zag tra le buche e ad allargarci sull’erba, che si trova sul ciglio della strada, non senza rischi».Già in passato per ovviare a disagi e pericoli i residenti, auto-finanziandosi, avevano acquistato ghiaia e stabilizzato, per colmare le buche, tamponando le criticità maggiori, ma da anni segnalano, anche attraverso raccolte firme e petizioni, problematiche rimaste irrisolte.«Di recente sono stati installati i segnali triangolari di prescrizione di dare la precedenza, in corrispondenza degli incroci con via Motte e sono stati portati i numeri civici - proseguono i residenti - ma mancano, all’altezza di ogni traversa della Poderale Belfiore, i lampioni della pubblica illuminazione. Siamo anche noi residenti, come tutti gli altri. Non ci sembra giusto dover supplicare e andare a bussare alla porta del sindaco per ottenere quello che dovrebbe esserci riconosciuto, come lo è per gli altri abitanti». Varie proteste Secondo le informazioni raccolte la Poderale Belfiore è inquadrata come strada privata, ma i residenti reputano un trattamento discriminatorio quello di lasciare una strada comunale bianca, provvedendo «solo saltuariamente a coprire pozzanghere con qualche ruspata di ghiaia e stabilizzato». Altre strade rimaste bianche per decenni, come via Valmana, sono state inserite, in tempi recenti, nel piano annuale delle asfaltature. Lungo la Poderale Belfiore e le sue traverse vivono interi nuclei familiari e il pubblico passaggio di cui è oggetto, secondo i residenti, giustifica e rafforza la necessità di intervenire in modo risolutivo. «Petizioni, raccolte firme protocollate negli anni sono rimaste inascoltate - concludono i residenti -, ma non è giusto che ci vengano incontro solamente quando qualcuno di noi trova il coraggio, mosso dall’esasperazione, per andare ad alzare la voce in municipio. Ringraziamo il sindaco, ma vorremmo una soluzione definitiva».

QOSHE - Volania, residenti infuriati per la Poderale: «Piena di buche e pericolosa» - Katia Romagnoli
menu_open
Columnists Actual . Favourites . Archive
We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Volania, residenti infuriati per la Poderale: «Piena di buche e pericolosa»

6 7
18.02.2024

ferrara

cronaca

Volania Nuovo appello dei residenti per asfaltare l’ultima strada bianca del territorio comacchiese, la Poderale Belfiore, a Volania. Da anni gli abitanti che vivono tra le case sparse di questa strada, lunga poco più di 500 metri, portano avanti una battaglia finalizzata alla messa in sicurezza della strada che si presenta come un sentiero di campagna. Automobili e trattori, ma anche lo scuolabus e i mezzi destinati alla raccolta differenziata dei rifiuti transitano tutti i giorni attraverso un percorso affastellato di buche e avvallamenti, disagi che si accentuano in caso di pioggia, ghiaccio o neve. «Ringraziamo il sindaco Negri - affermano i residenti - perché........

© La Nuova Ferrara


Get it on Google Play