We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Così il Commonwealth aiuta i paesi più vulnerabili ad affrontare i cambiamenti climatici

6 3 0
05.08.2019

Sono passati quasi due anni da quando ero seduta su un aereo che sorvolava il territorio un tempo familiare, ma poi quasi irriconoscibile, della Dominica, il mio paese natale.

Stavo arrivando da Barbuda, dove l'uragano Irma aveva provocato distruzioni inimmaginabili, costringendo a una completa evacuazione dell'isola. È difficile descrivere l'effetto straziante per chi è costretto a guardare una simile devastazione. La ferocia dell'uragano Mary aveva reclamato vite, distrutto il PIL del paese e alterato completamente i paesaggi, trasformando i villaggi in terre desolate, ridisegnando le montagne e strappando la corteccia dagli alberi.

Tuttavia, non è solo nei Caraibi che i disastri naturali legati ai cambiamenti climatici stanno aumentando per numero e intensità. In luoghi e ambienti molto diversi in tutto il mondo, vediamo le cicatrici di siccità, assistiamo a bizzarre tempeste, uragani, cicloni, inondazioni, frane e all'innalzamento del livello del mare. Solo nel 2018, le catastrofi naturali hanno causato oltre 5.000 vittime. E 28,9 milioni di persone hanno avuto bisogno di assistenza o di aiuti umanitari.

Questi eventi hanno generato una consapevolezza molto più profonda delle questioni in gioco, innescando proteste di strada, originando nuove tendenze di hashtag e provocando una diffusa preoccupazione popolare e un dibattito urgente nei parlamenti. Quando i capi di governo del Commonwealth si sono incontrati nell'aprile dello scorso anno, era evidente che tutti intorno al tavolo riconoscevano il cambiamento climatico come una grave minaccia.

Con la stagione degli uragani nell'Atlantico che si fa di nuovo imminente, i paesi si stanno preparando alla possibilità di nuovi disastri e stanno prendendo in considerazione strategie per resistere o mitigare gli impatti della crescente crisi climatica. Tuttavia, con pesanti punti interrogativi che incombono sull'impegno per la........

© La Stampa