We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Gli "anonimi" firmati dal signor Di Marco

5 4 0
20.01.2020

Durante la lunga e complessa istruttoria sono stati oggetto di verifica e di accertamento anche altre ipotesi investigative formulate nelle sedi più diverse o pervenute nei modi più disparati.
Si dà contezza anche di queste indagini, sia perché hanno contribuito ad allungare i tempi sia per le più volte richiamate esigenze di compiutezza di informazione su quanto vi è negli atti processuali.
Così va in primo luogo ricordato (seppure in estrema sintesi) che - specie nel periodo di tempo immediatamente successivo al 6 gennaio 1980 - sono pervenuti all'Autorità giudiziaria, agli uffici di P.G. e ai familiari del Presidente assassinato molti scritti anonimi, in cui venivano formulate accuse specifiche contro singole persone o - più spesso - generiche ipotesi, per spiegare l'origine e le motivazioni del gravissimo delitto.
Tutti questi scritti anonimi, in particolare quelli che erano pervenuti al Presidente MATTARELLA e che sono stati sequestrati presso la Presidenza della Regione dopo la sua morte (cfr. fotogrammi 616145 - 616239 in Vol. V e tutto il Vol. XXIV) sono stati oggetto di indagine da parte degli organi di P.G. e di questo Ufficio, senza tuttavia ricavare da essi alcun elemento utile.
Per gli esiti dei riscontri su di essi, si rimanda - in dettaglio - ai volumi sopra indicati, segnalando che molti scritti riguardavano presunti illeciti, disfunzioni amministrative etc.
Inoltre, a partire dal luglio 1990, sono pervenuti sia alla locale Procura della Repubblica sia a questo Ufficio sia ancora a vari Uffici di P.G. esposti a firma di tale DI MARCO Domenico, già noto per avere intrattenuto - in passato -........

© La Repubblica