We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Antonio Perugini: la Procura, il Maggiolino e il Monte Ceneri

9 1 37
30.01.2019

Antonio Perugini termina domani il suo mandato in Procura lasciando il segno. Ha saputo fare il magistrato rispettando l’istituzione che ha incarnato, amministrando la giustizia inquirente in modo impeccabile per quasi trent’anni e mettendo anche la sua funzione a disposizione dell’opinione pubblica, allorquando è stato chiamato dai media a intervenire su fatti importanti di politica giudiziaria e non.

Ha saputo animare dibattiti nel Paese grazie alle sue non comuni doti di comunicatore, con idee chiare e nette da lanciare nell’arena. Idee non per questo sempre condivisibili (ci mancherebbe altro), ma che hanno permesso a lui e al Ministero pubblico che ha rappresentato anche in posizioni di responsabilità di marcare una linea.

Uomo di trincea e allo stesso tempo di provata solidità istituzionale, ha saputo non solo lavorare parecchio dietro le quinte per tanti anni........

© La Regione