Comacchio Si è tenuto martedì alle 16, alla sala Underground del Palafiori di Sanremo, il concerto gratuito organizzato dalla piattaforma Bigo Live. Tra i 10 artisti selezionati, anche il comacchiese Manuel Tagliatti, che proprio su questa piattaforma conta oltre 11 mila seguaci. L’evento è stato trasmesso in diretta sulla piattaforma e verrà riproposto in differita la settimana prossima. Streamer, cantante e performer, il 25nne racconta ai lettori de la Nuova l’esperienza, il mondo delle live e i propri progetti.

Quando ha capito di voler cantare?

«Fin da piccolo ho avuto la passione per il canto e mi sono sempre impegnato molto per inseguire questo sogno. Ho un passato da autodidatta e alle scuole superiori ho frequentato il liceo scienze umane Giosuè Carducci a indirizzo musicale. È però grazie a Bigo Live se sono cresciuto tanto a livello artistico».

Cos’è Bigo Live?

«Bigo Live è un social network come possono essere Instagram e TikTok in cui, come si evince dal nome, un creator si mostra in diretta. Ci sono diverse tipologie di streaming, io personalmente sul mio profilo canto, recito, creo eventi riguardanti temi sociali, e faccio live di intrattenimento. Attualmente sono un broadcaster e ho spesso l’occasione di partecipare ad eventi organizzati». Ha una programmazione?

«Sono uno dei pochi streamer che ha un suo programma live e che comunica settimanalmente la programmazione ai propri seguaci. Mi aiuta a mantenere in ordine tutti gli eventi e anche chi mi segue sa quando sono in live».

Come si è svolto l’evento a Casa Sanremo?

«Le iscrizioni erano aperte per gli streamer della piattaforma. Ci sono state delle audizioni e sono stati selezionati 10 performer. Io 2 brani che ho deciso di portare sul palco di Casa Sanremo sono Il mare calmo della sera di Andrea Bocelli e Se poi domani di Lda».

Come è stata l’esperienza a Sanremo durante la settimana del Festival?

«È stata un’esperienza fantastica. La città è molto grande e in questo periodo veramente molto affollata. Si respira aria di musica e per le strade si possono tranquillamente incontrare artisti e addetti ai lavori».

Chi ha incontrato?

«Ho avuto la fortuna di poter parlare con Luca Sala, autore e produttore discografico, che ha assistito alla mia esibizione e si è congratulato. Sono riuscito anche ad incontrare i ragazzi de Il Volo, artisti che stimo e che per me rappresentano un importante obiettivo».

Progetti per il futuro?

«Ambisco a raggiungere alti livelli, ma procedo senza bruciare le tappe. Mi auguro di avere successo senza perdere l’umiltà»

QOSHE - Da Comacchio a Casa Sanremo, Tagliatti: «Punto in alto ma resto umile» - Nicolas Stochino
menu_open
Columnists Actual . Favourites . Archive
We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Da Comacchio a Casa Sanremo, Tagliatti: «Punto in alto ma resto umile»

4 1
09.02.2024

Comacchio Si è tenuto martedì alle 16, alla sala Underground del Palafiori di Sanremo, il concerto gratuito organizzato dalla piattaforma Bigo Live. Tra i 10 artisti selezionati, anche il comacchiese Manuel Tagliatti, che proprio su questa piattaforma conta oltre 11 mila seguaci. L’evento è stato trasmesso in diretta sulla piattaforma e verrà riproposto in differita la settimana prossima. Streamer, cantante e performer, il 25nne racconta ai lettori de la Nuova l’esperienza, il mondo delle live e i propri progetti.

Quando ha capito di voler cantare?

«Fin da piccolo ho avuto la passione per il canto e mi sono sempre impegnato molto........

© La Nuova Ferrara


Get it on Google Play