We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

14 novembre: giornata mondiale del diabete

1 0 0
18.11.2019

Diabete, si previene e si cura anche a tavola, sulla strada e in palestra (esercizio fisico compatibile), in laboratorio ed in ambulatorio del medico di medicina generale e dello specialista (visite ed esami almeno ogni 3 o 6 mesi). Ma anche non dando retta agli imbonitori e “maghi” che forniscono falsi suggerimenti. Per stroncare questo “commercio” indebito ed ingannatore, la Società Italiana di Diabetologia ha denunciato, in sede penale, Adriano Panzironi ed ha invitato le persone con diabete “a non abbandonare le terapie anti-diabete nell'illusione di potersi 'curare' con dieta e integratori come promesso da alcuni personaggi televisivi. Si rischia di mettere a repentaglio la vita”.

I diabetici italiani (4 milioni più un altro milione che ignora di esserlo; 2 su 3 over 65 anni; 1 su 3 tra i 20 e 64 anni di età) sono poco osservanti, purtroppo a proprio rischio e pericolo (complicanze, aggravamento, morte precoce, ecc): 1 su 4 non esegue esami di sangue con cadenza trimestrale (es. emoglobina glicata) o come minimo annuale (es. creatinina) ed 1 si 3 nemmeno visita specialistica. Prescrizioni inferiori per visite oculistica ed elettrocardiogramma........

© La Gazzetta del Mezzogiorno