We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Il cane di Casaleggio

4 1 0
03.10.2019

Il pensiero politico dei grillini è basato sul credo della fine delle ideologie. “Il Movimento 5 Stelle non è né di destra né di sinistra”, amano vantarsi. Il che è pur sempre un’ideologia, a parte il residuale centrismo. Parlando della loro classe dirigente, una marchiana contraddizione salta subito all’occhio della nostra mente, e cioè quella che consiste nella vera e propria ideologia, nel pieno senso della parola, professata da Davide Casaleggio, il guru pensante e decidente del grillismo in atto.

Ci riferiamo alla “democrazia digitale”, il cui embrione, in ambito partitico, sta nella piattaforma elettronica dell’associazione Rousseau. Il semplice fatto di auto-attribuirsi il nome del filosofo francese forse più ideologico depone irrimediabilmente contro la pretesa di presentarsi a-ideologici o anti-ideologici.

Nella lunga lettera (una pagina intera, quasi un piccolo saggio) al Corriere della Sera del 17 settembre 2019 “I 7 paradossi della democrazia. A sbagliare non è mai chi vota”, Casaleggio, elencando e........

© L'Opinione delle Libertà