We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Lo specchietto per le allodole

1 0 0
12.11.2019

Cosa possa offrire Matteo Renzi ai fuggiaschi di Forza Italia francamente è un mistero. Parlare di area moderata e liberale con chi è stato, dalla Provincia al Comune di Firenze, fino alla Presidenza del Consiglio, segretario del partito degli eredi di Togliatti, è buffo assai.

Delle due l’una: o Renzi ha vissuto in una totale confusione di identità politica, oppure, come diciamo a Roma, “ci marcia”, perché accorgersi solo ora dopo questo popò di carriera di stare dentro il partito sbagliato, più che singolare è preoccupante. Sia chiaro, la preoccupazione non è per lui, ma per quelli che decidessero di seguirlo convinti di finire in buone mani, sotto la guida affidabile e coerente di un leader che mantenga le promesse e la parola. Eppure anche qua, dall’“Enrico stai sereno”, al “se perdo il referendum lascio la politica” fino al........

© L'Opinione delle Libertà