We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Concavo e convesso ma soprattutto caduco

1 0 0
23.10.2019

Sarà pure sostenuto dagli amici importanti, dall’attenzione del Colle, da gran parte del Partito Democratico e dei grillini, sarà contento del “Giuseppi” di Donald Trump, confiderà nella straordinaria capacità di trasformarsi, ma il premier è sempre più caduco. Parliamoci chiaro, nella storia della Repubblica non si era mai visto un presidente del Consiglio che, dopo essere stato bocciato, sfiduciato, rimanesse in sella come se nulla fosse. Per carità, sul piano personale nulla, su quello umano altrettanto. Persona perbene, ma sulle qualità politiche e le capacità di analisi e di sintesi che un premier deve possedere, non ci siamo. Tanto è vero che nelle due versioni, quella concava prima e quella convessa dopo, è cambiato clamorosamente il vestito ma sotto è rimasto uguale, dagli scivoloni, agli eccessi di protagonismo, agli annunci azzardati, ai pistolotti incoerenti.

Sia chiaro, un premier deve barcamenarsi tra le anime........

© L'Opinione delle Libertà