We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Le lezioni del voto europeo e la mancata ondata populista

5 24 0
27.05.2019

La prima conclusione da trarre dalle elezioni europee è che, al di là di alcune situazioni specifiche come quelle dell’Italia e della Francia, non c’è stata un’ondata populista o di estrema destra. I paesi dove i populisti o i nazionalisti sono stati il primo partito si contano sulle dita di una mano.

La seconda conclusione è che i partiti filoeuropei, nella loro diversità, ottengono circa i due terzi dei seggi del nuovo parlamento europeo. Dunque siamo lontani da un massiccio atto di sfiducia nei confronti del progetto dell’Unione, anche se questo non cancella le critiche nei confronti della sua applicazione. In questo senso, l’ascesa dei Verdi in molti paesi è uno dei fenomeni più significativi di queste elezioni.

La terza conclusione è che la ricomposizione politica in corso da qualche anno in paesi come la Francia o........

© Internazionale