We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Il primo test per la nuova Unione sarà trovare i suoi rappresentanti

5 5 0
28.05.2019

I capi di stato e di governo non perdono tempo. Quarantotto ore dopo il voto, si ritrovano martedì sera a Bruxelles con un compito difficile: scegliere i dirigenti dell’Unione per i prossimi cinque anni.

La divisione degli incarichi più importanti tra i vincitori sembra una questione trascurabile. In realtà non si tratta tanto di un problema di nomi, quanto di tracciare la rotta dell’Europa in un momento in cui l’Unione subisce gli attacchi dell’estrema destra e rischia di essere emarginata in un mondo di giganti senza pietà.

I volti che rappresenteranno l’Europa hanno una loro importanza, non fosse altro che per permettere agli oltre cinquecento milioni di cittadini europei di identificarsi con la struttura impersonale che molti chiamano semplicemente “Bruxelles”.

Ai tempi in cui era presidente della Commissione, dal 1985 al 1995, Jacques Delors aveva........

© Internazionale