We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

In 20 pagine descritte bassezze e violenze contro i disabili della comunità di Pratolungo di Gavi

2 0 0
16.07.2019

PRATOLUNGO DI GAVI. A maggio nella residenza Pratolungo, che ospitava pazienti psichiatrici, erano ancora in funzione telecamere nascoste, installate dai carabinieri di Gavi e Novi. Il 20 giugno, scoppiava il caso dei maltrattamenti compiuti da operatori socio sanitari ed educatori nei confronti degli ospiti: oltre una ventina gli indagati, di cui 13 colpiti da misure cautelari e, tra questi, 7 ai domiciliari disposti dal gip Tiziana Belgrano, su richiesta del pm Letizia Aloisio. Ora, a meno di un mese, il pubblico ministero ha già chiuso le indagini sulla scorta soprattutto di quei filmati, a tratti inguardabili.

Le pesanti accuse

L’avviso di chiusura indagini è stato notificato a 25 persone: il provvedimento non si discosta molto, nella descrizione dei fatti, da quello che motivava le misure cautelari, ma uno degli indagati iniziali è stato scagionato (per un solo episodio, non c’è reato di........

© Il Secolo XIX