We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Il Papa abolisce il “segreto pontificio” sugli abusi sessuali ai danni dei minori

1 1 0
17.12.2019

CITTÀ DEL VATICANO. L’annuncio giunge nel giorno del suo 83esimo compleanno: Papa Francesco ha abolito il «segreto pontificio» sui casi di abusi, di violenze sessuali e pedopornografia da parte di chierici a danno di minori. È l’effetto del Rescriptum ex audientia - documento firmato dal Pontefice dopo una udienza - pubblicato oggi con cui viene promulgata l’Istruzione “Sulla riservatezza delle cause”.

Con questo documento Francesco introduce novità senza precedenti per il contrasto della piaga della pedofilia nella Chiesa, nel nome di una trasparenza che tante volte in passato è venuta meno permettendo la reiterazione di episodi di abusi. Pur tutelando la riservatezza per evitare danni alla reputazione degli imputati prima delle sentenze, non saranno infatti più coperte dal grado elevatissimo di confidenzialità imposto dal segreto (con relative sanzioni per chi lo violasse) le cause per pedofilia intentate in Vaticano contro sacerdoti e vescovi. Inoltre denuncianti, vittime e testimoni non saranno più tenuti essi stessi alla segretezza.

Con un secondo rescritto, inoltre, il Papa modifica le “Normae de Gravioribus Delictis” riservate alla Congregazione della Dottrina della Fede, già cambiate nel 2010 da Benedetto XVI. Nel concreto, viene elevato dai 14 ai 18 anni il........

© Il Secolo XIX