We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Cervi con la tubercolosi, paura in America per la diffusione della malattia ai cacciatori

2 0 0
09.10.2019

Cervi zombie. E' così che, negli States, hanno ribattezzato i cervidi affetti da tubercolosi, malattia in grado di «saltare» da animale ad uomo. Ecco perché la Tbc sta causando di nuovo preoccupazione, soprattutto fra i cacciatori americani. Il primo «nuovo» caso certificato è del 2017. Un uomo di 77 anni del Michigan ha contratto una forma di tubercolosi polmonare dovuta al micobatterio bovis. Un contagio dovuto probabilmente all'aver toccato un cervo malato.

L'uomo non aveva avuto alcuna esposizione con una persona affetta da tubercolosi, non ha bevuto latte crudo ma ha cacciato cervi per 20 anni. A dare la notizia è stato il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie statunitense, che ora ha raccomandato ai cacciatori di indossare guanti e indumenti protettivi prima di toccare gli animali. Pare infatti che i «cervi zombie» si stiano facendo strada anche nel Nevada, dove i funzionari stanno testando gli animali che trovano morti nei boschi e stanno monitorando alci e cervi migratori diretti........

© Il Secolo XIX