We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Il cardinale Bagnasco: «Amate il Gaslini, è il nostro vanto nel mondo»

1 0 0
05.07.2020

Genova – «Il Gaslini va difeso, sostenuto e amato: è un vanto, una bandiera di Genova nel mondo». Si avvicina il giorno del passaggio delle consegne per il cardinale Angelo Bagnasco che, nei suoi quattordici anni alla guida della Chiesa genovese, è sempre stato molto vicino al Gaslini e al Galliera. Non solo per l'incarico che gli assegna lo statuto: presidente della Fondazione Gaslini e presidente del consiglio di amministrazione dell'ospedale di Carignano. «Due ospedali nella stessa diocesi sono una particolarità di pochissime città: Genova ha due perle e deve esserne orgogliosa».

Due ospedali che, nel corso degli anni, ha sempre sostenuto e difeso.

«Ho avuto la gioia e l'onore di seguire due mondi che si occupano della vita e della cura delle persone. Negli anni ho ricevuto tante lettere di ringraziamento per quanto hanno fatto i due ospedali che sono due tesori sotto lo sguardo della Chiesa genovese».

Il Gaslini, con i suoi scontri interni ed esterni, non è stato facile da gestire.

(Un sorriso appena accennato). «Ho registrato situazioni, circostanze ed eventi, cercando di dare sempre valutazioni oggettive, ma soprattutto ho cercato di tranquillizzare gli animi».

Si riferisce allo scontro con il Bambin Gesù di Roma, favorito in più occasioni nell'assegnazione di risorse aggiuntive da parte del governo?

«Era un periodo delicato e sbattere la........

© Il Secolo XIX


Get it on Google Play