We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Salvini-Berlusconi, vertice per l’accordo: gli azzurri chiedono garanzie sugli eletti

4 2 0
13.08.2019

ROMA. Forse già stamattina, o al più tardi domani, Matteo Salvini percorrerà quella trentina di metri che separano il suo appartamento da ministro dell’Interno da palazzo Grazioli, la residenza romana di Silvio Berlusconi. Pochi passi, una piazzetta romana dietro piazza Venezia, che però nei mesi scorsi era diventata un oceano, perché il leader della Lega non voleva più saperne del Cavaliere. Ora cambia tutto, il rischio del «governicchio» Pd-M5s, come lo chiamano nel centrodestra, ha spinto Salvini a riallacciare i rapporti con il leader di Fi e l’incontro dovrebbe servire a suggellare la nuova intesa. Ma l’accordo va ancora siglato, ieri mattina Berlusconi ha riunito il coordinamento del partito e ha ascoltato ancora tanti dubbi dai suoi: Fi vuole garanzie sui posti nelle liste elettorali e non intende accettare veti, a cominciare da quello che il leader della Lega avrebbe posto sulla candidatura dello stesso Berlusconi. Serve «pari dignità», hanno ripetuto i dirigenti di Fi a........

© Il Secolo XIX