We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Il vicepremier e la telefonata a Berlusconi: «Mi garantisci che Fi non farà strani patti?»

2 0 0
10.08.2019

ROMA. La trattativa è avviata da giorni. Il canale diplomatico passa direttamente per le telefonate tra Matteo Salvini e Silvio Berlusconi. Il leader della Lega, raccontano, non vuole correre rischi, vuole andare a elezioni e non si fida di quello che potrebbe accadere in Parlamento una volta caduto il governo. Per questo, spiegano, ha chiamato il Cavaliere per anticipargli la decisione di togliere la fiducia a Conte, chiedendo rassicurazioni: «Mi garantisci che una volta aperta la crisi, Forza Italia non si presterà a operazioni strane?».

Salvini sa che in Fi è forte il timore di restare fuori in caso di elezioni anticipate, gli è arrivata voce che Gianni Letta starebbe già lavorando per provare a creare le condizioni per un nuovo governo. Berlusconi lo avrebbe tranquillizzato, il leader è pronto a tenere il partito sulla linea delle elezioni anticipate. Ma la cortesia va........

© Il Secolo XIX