We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Processo a Vazzoler: 40mila euro nascosti nel forno e bruciati cuocendo lo strudel

1 2 0
20.04.2019

PADOVA. Quarantamila euro andati letteralmente in fumo. E non è una metafora. Che seccatura quando Silvia Moro, la fidanzata 37enne trevigiana del dentista-faccendiere veneziano Alberto Vazzoler, avverte un forte odore di bruciato e vede uscire dal forno della cucina del fumo.

Lo sfogo è via whatsapp con la sorella: «Mio Dio, volevo fare lo strudel, l’ho messo in forno e ho acceso il fuoco. Mi ero dimenticata che Alberto ci aveva nascosto 40 mila euro... tutti bruciati». E meno male che non le era venuto in mente di lavare i panni. Il superattico di Jesolo in piazza Drago (274 metri quadrati nella torre Mizar, oggi sequestrato) era foderato di soldi nascosti, sempre dall’imputato, perfino nell’asciugatrice. Quell’incidente? Solo un piccolo disguido per Vazzoler, 59 anni di Musile di Piave, finito sotto inchiesta con la sua banda di riciclatori di denaro sfuggito alle maglie del fisco e al servizio dei grandi evasori internazionali. Ora si ritrova a processo (la compagna è ancora indagata).

L’esempio di Corona Venerdì terza udienza davanti........

© Il Mattino di Padova