We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Le verità, Deneuve e le orgogliose bugie Manta Ray, fascino e mistero nell'incanto

1 0 0
11.10.2019

C’era apprensione, specialmente dopo aver conquistato la Palma d’oro l’anno scorso con “Un affare di famiglia”, per il primo film fuori dal suo Giappone del grande regista nipponico Kore-eda Hirokazu, narratore infaticabile di storie familiari e contesti sociali attraverso uno sguardo lucido, appassionato e rigoroso, non rovente, ma nemmeno placido. E con uno stile mai invadente. Dal Giappone a Parigi, infatti, uno rischia di perdersi, anche a quasi 60 anni, perché passare dal cuore delle case asiatiche, con le loro cadenze, ritmi e comportamenti, a quello delle famiglie occidentali, con le loro nevrosi, egocentrismi e rimpianti, specialmente se intellettuali e artistiche, il percorso non è semplice.
Invece “Le verità” ha aperto in modo soddisfacente l’ultima Mostra di Venezia e adesso arriva in sala. Anche qui le star non mancano, da Catherine Deneuve a Juliette Binoche (ed Ethan Hawke, anche se conta meno). Siamo a Parigi e le due dive sono madre e figlia. La........

© Il Gazzettino