We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

È ora di portare Israele in Europa

3 103 0
11.10.2019

Poche ore dopo l’attacco terroristico alla sinagoga di Halle, il primo ministro di Israele, Benjamin Netanyahu, ha affermato che l’attentato in Germania, dove sono morte due persone ma dove ne potevano morire oltre settanta, è “un’ulteriore testimonianza del fatto che l’antisemitismo in Europa sta aumentando”. Netanyahu ha chiesto non solo alla Germania di combattere con tutta la forza necessaria contro l’antisemitismo, ma ha ricordato anche che Israele – a prescindere da quello che sarà il suo destino politico – continuerà a promuovere con tutti i mezzi una campagna di educazione finalizzata a dimostrare che l’antisemitismo non è un problema che riguarda gli ebrei bensì tutto il mondo libero ed è la spia di quelli che sono gli effetti dell’estremismo di ogni genere: una volta che si apre il ventilatore dell’odio contro il diverso, contro l’infedele, contro lo straniero, contro una religione, il fango che si viene a generare rischia semplicemente di non essere più controllabile.

In Germania lo scorso anno gli attacchi violenti contro gli ebrei sono quasi raddoppiati e secondo i dati diffusi a metà maggio dal ministro dell’Interno tedesco, Horst Seehofer, e dal capo dell’ufficio federale di polizia criminale, i reati di questo genere sono aumentati del 20 per cento. In Francia il presidente francese Emmanuel Macron ha affermato che la minaccia........

© Il Foglio