We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Europee, in Francia Le Pen supera Macron: traballa il progetto del presidente

1 2 0
27.05.2019

PARIGI — Il Rassemblement national di Marine Le Pen è — di nuovo — il primo partito di Francia. I nazionalisti che promettono di «ridare ai francesi la libertà rubata da Bruxelles» hanno preso più voti della lista Renaissance di Emmanuel Macron, il presidente più europeista della Quinta Repubblica, l’uomo che con il solenne discorso alla Sorbona sperava di rilanciare l’Unione europea.

Alla serata elettorale del RN, poco dopo le 20, Marine Le Pen si presenta con il solito sorriso, un po’ soddisfatto e un po’ beffardo: «Questa sera il potere subisce una vera sconfessione democratica e il presidente dovrà trarne le conseguenze, lui che ha voluto trasformare queste elezioni in un referendum sulla sua politica e la sua persona». Marine Le Pen arriva a suggerire a Macron le prossime mosse: se proprio non vuole dimettersi come dovrebbe, «almeno sciolga l’Assemblea nazionale» in modo che i francesi possano tornare alle urne.

Per Marine Le Pen si tratta di una vittoria importante per molti motivi. Era già arrivata prima e più o meno con gli stessi voti alle europee del 2014, ma stavolta ha sconfitto un presidente che in campagna elettorale si è impegnato coraggiosamente in prima persona e a fondo per difendere il proprio progetto per l’Europa. E se Macron non è riuscito a........

© Corriere della Sera