We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Non fate morire la cultura, serve uno sforzo eccezionale per rinascere

1 2 18
28.04.2020
shadow

Stampa

Email

28 aprile 2020 | 08:22

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Il vicesindaco Luca Bergamo calcola in circa 170.00 i lavoratori che a Roma attualmente stanno fermi perché la cultura e l’arte stanno finendo di respirare, uccise dal coronavirus. E circa la metà delle sale cinematografiche romane annuncia che forse non riaprirà i battenti, né nella Fase 2, ma anche in tutte quelle successive. La cultura sta vivendo una tragedia che finirà per soffocarla senza uno sforzo finanziario eccezionale. Tutti i bei discorsi........

© Corriere della Sera