We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Eravamo Pinocchio, oggi siamo Geppetto

1 0 0
29.12.2019

Che commozione, Geppetto-Benigni che corre dietro a Pinocchio con un senso di umana inadeguatezza, padre apprensivo e fragile, mosso da una passione trepidante per un figlio a cui cerca di dare disperatamente una direzione, un ordine, un significato. Un padre che vuole proteggere il figlio ma che vorrebbe anche esserne protetto, perché l’umanità in carne e ossa (non quella di legno che è la materia prima che forma il corpo di un figlio senza madre, di un bambino che non è venuto fuori dal ventre di una donna) abita un mondo che ha perduto il dono della semplicità.

........

© Corriere della Sera