We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Come capire e sconfiggere

1 16 23
23.02.2020

Non esiste una sola paura. Ma esiste la paura degli antichi e quella dei moderni. Da una parte la paura che viene dal passato. La paura che emana da una società immersa nell’ignoranza, il panico dell’ignoto, la paura dell’impotenza e della rassegnazione di fronte all’offensiva del male di fronte al quale inchinarsi e subire, della malattia, della natura indomabile. Dall’altra la paura moderna che nasce in una società dedita al controllo, all’impegno scientifico e razionale per debellare il male, la paura dei rimedi che falliscono e della rabbia per i rimedi ancora insufficienti, della natura non ancora domata. È questa la paura moderna, quella nostra, la paura dell’onnipotenza che si scopre impotente, dell’onnipotenza frustrata, della scienza che si immaginava potesse risolvere tutto e viene sfidata dall’imprevedibile di un virus spavaldo e minaccioso. È la paura dell’impero che smette di dominare il mondo e si sente invaso, colonizzato, sottomesso da un virus che viene da lontano, da lontanissimo.

Su queste pagine Antonio Scurati notava che la nostra società, la più prospera della storia, è anche la società più impaurita. È vero, ma è la prosperità stessa che genera nuove paure. Un paio di secoli fa Alexis de........

© Corriere della Sera