We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Davvero non saremo più come prima? La profezia di Jack London, il mio grande libro da rileggere

4 5 91
09.04.2020

Jack London

shadow

Stampa

Email

9 aprile 2020 (modifica il 9 aprile 2020 | 08:09)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pensavo che la quarantena moltiplicasse il tempo disponibile per la lettura. In realtà, mi accorgo di aver letto molto meno in marzo che nei primi mesi dell’anno. Però ho letto comunque, e non solo per dovere professionale. Ossessionato dal virus come tanti, non riesco a uscire dall’argomento e mi sono imbattuto in un bellissimo romanzo breve di grande attualità. È un libro che vorrei consigliare non solo perché parla di noi cent’anni prima, ma perché è un racconto tecnicamente perfetto, quel che si dice grande letteratura, senza gli effetti speciali delle trame irresistibili e dei colpi di scena spettacolari. Si intitola La peste scarlatta e fu scritto nel 1912 da Jack London (la splendida traduzione Adelphi è di Ottavio Fatica).

È un racconto distopico o meglio post apocalittico che ricorda La strada di Cormac McCarthy, anche........

© Corriere della Sera