We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Beppe Grillo torna alle origini, (ri)guardando ai giovani dem

1 0 0
02.09.2019

shadow

Stampa

Email

1 settembre 2019 (modifica il 1 settembre 2019 | 23:30)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

A voler essere proprio pignoli, è un pezzo di repertorio. Il «mi rivolgo ai giovani e alla base del Pd» risuonò spesso durante lo Tsunami tour, il giro d’Italia in 38 giorni e 73 tappe, quasi sempre due comizi al giorno, la sua tournée più riuscita, che tanta parte ebbe nel 25% del Movimento 5 Stelle alle elezioni politiche del 2013. Era una delle poche variazioni del canovaccio grillesco, e cadeva proprio durante la consueta tirata su nuove tecnologie, nuovi modi di pensare le città, il lavoro, le abitazioni, eccetera. Insomma fatta salva qualche novità della tecnologia, sono i quasi sette minuti del video-monologo dalla casa di Nervi, oggi considerati come la benedizione al futuro governo giallorosso, nonché un ritorno alle origini. Se non di tutto il Movimento, almeno quelle di Beppe Grillo. Per carità, non si butta mai via niente. Ma fa comunque impressione. In fondo sono passati solo sei anni, che sembrano un’era geologica. All’epoca nessuno ci faceva caso, anche perché gli appelli alle gioventù democratica apparivano in........

© Corriere della Sera