We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Trump cavalca la Brexit:

2 0 0
04.06.2019

Donald Trump non ha rinunciato a entrare a gamba tesa nella politica britannica. Durante la conferenza stampa congiunta con Theresa May, ha rivelato di essersi rifiutato di incontrare Jeremy Corbyn: il leader laburista aveva chiesto un abboccamento col presidente americano, ma lui lo ha snobbato. E lo ha definito «una forza negativa».Non poco, considerato che Corbyn potrebbe pur sempre vincere le prossime elezioni e diventare primo ministro britannico. Ma fra i due non corre certo buon sangue: il leader laburista ha boicottato il banchetto ufficiale a Buckingham Palace, lunedì sera, e ieri ha arringato i manifestanti scesi in piazza contro Trump.

Quali siano i beniamini di Trump è presto detto. Ieri il presidente è tornato a lodare Boris Johnson, il favorito per la successione a Theresa May: ma Boris, forse temendo un abbraccio soffocante, ha evitato l’incontro diretto e ha preferito una lunga conversazione telefonica. Chi invece è stato ricevuto a tu per tu è stato il vecchio amico Nigel Farage, fresco trionfatore delle elezioni europee. Trump ha trovato pure il tempo di incontrare Michael Gove, il ministro dell’Ambiente che è il principale rivale di Johnson, e di fare battute sulle qualità del ministro degli Esteri Jeremy Hunt, altro contendente per Downing Street. Insomma, «The Donald» pareva atteggiarsi a «kingmaker» della Gran Bretagna.

Un altro invece a subire i suoi fulmini è stato Sadiq Khan, definito anche lui «una forza negativa» e criticato per le presunte debolezze sulla sicurezza. Fra i due la polemica va........

© Corriere della Sera