We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Trump: se l’Iran attacca, reazione sproporzionata. Teheran: «Ecco come colpiremo»

5 21 0
06.01.2020
shadow

Stampa

Email

6 gennaio 2020 (modifica il 6 gennaio 2020 | 08:14)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Quella tra Iran e Usa è una guerra strisciante. Una strana guerra, con tregue e picchi innescati da episodi. In questo caso l’uccisione di Qassem Soleimani in un raid Usa. I pasdaran hanno avvisato gli avversari: abbiamo nel mirino 35 basi nella regione. Donald Trump, come ha fatto spesso con Teheran e Nord Corea, ha reagito con i suoi toni. Siamo pronti a colpire 52 siti importanti per l’ Iran e la sua cultura, è stato il messaggio, con quel numero a ricordare gli ostaggi dell’ ambasciata Usa durante la crisi del 1979. «Se l’Iran dovesse attaccare qualunque persona o obiettivo americano gli Stati Uniti colpiranno subito anche in maniera sproporzionata».

Il riferimento alla cultura ha spinto gli avversari a denunciare le violazioni delle leggi internazionali. Ed ecco la correzione del segretario di Stato Mike Pompeo: agiremo in base........

© Corriere della Sera