We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Usa, il voto anticipato è una valanga. Dem in testa, Trump corre ai ripari

4 0 0
24.10.2020
shadow

Stampa

Email

24 ottobre 2020 (modifica il 24 ottobre 2020 | 22:23)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

DAL NOSTRO INVIATO A MCALLEN (Texas) - Hanno già votato più di 56 milioni di americani, cioè circa il 21% degli aventi diritto (239 milioni) e oltre il 37% rispetto ai 136 milioni che parteciparono alle presidenziali del 2016. Con questi dati, si può dire che le elezioni siano già iniziate. Anzi siamo nel pieno di uno scontro prolungato, senza precedenti, che durerà da qui al 3 novembre, giorno canonico delle presidenziali.

I numeri, elaborati da Michael McDonald professore dell’Università della Florida, offrono importanti indicazioni sugli umori dell’America. In diciannove dei cinquanta Stati dell’Unione, i registri sono pubblici: si può conoscere anche l’affiliazione politica di ciascun elettore. Ebbene, su un totale di 25,7 milioni, i democratici sono il 49,6% (12,7 milioni); i repubblicani 7 milioni, il 27,5%. Il 22,3% non ha........

© Corriere della Sera


Get it on Google Play