We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

La prima partita di Roberto Gualtieri: negoziare un deficit più alto

1 95 0
06.09.2019

Il passaggio di consegna tra Giovanni Tria e Roberto Gualtieri

shadow

Stampa

Email

5 settembre 2019 (modifica il 5 settembre 2019 | 23:17)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Roberto Gualtieri è entrato ieri nel ministero dell’Economia giusto in tempo per le decisioni più difficili. Il nuovo responsabile prende possesso dell’ufficio al piano nobile di via XX Settembre — una sala vasta, vuota, dai soffitti altissimi — sapendo cosa lo aspetta: fra sette giorni a Helsinki vedrà tutti i suoi colleghi europei e i commissari Ue e sonderà fin dove può spingere al rialzo, senza strappi dannosi, il deficit nel 2020. Quindi avrà due settimane per stendere una «nota di aggiornamento» imperniata sul quel nuovo dato di disavanzo. Infine altre due per distribuire in Legge di bilancio i sacrifici inevitabili e i (limitati) benefici possibili.

Gualtieri martedì notte era nel suo alloggio a Bruxelles, impegnato a studiare le carte per l’audizione........

© Corriere della Sera