We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Il paradosso dei giovani. All’estero dalle città più ricche

1 0 0
05.07.2019

shadow

Stampa

Email

5 luglio 2019 (modifica il 5 luglio 2019 | 22:30)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Da un recente sondaggio condotto da YouGov per lo European Council of Foreign Relations emerge che nel Paese sono più numerosi coloro che si preoccupano dell’emigrazione che quelli che perdono il sonno per l’immigrazione. Abbiamo paura di allevare figli che non si occuperanno di noi, perché sono lontani. Abbiamo paura che i nostri nipoti non ci capiscano, perché non parleranno la nostra lingua.

Italiani colti

Resta da capire perché tanti italiani colti, preparati, giovani e ambiziosi vogliano andarsene. Difficile pensare che siano solo migranti economici dei ceti schiacciati dalle forze tecnologiche e commerciali del secolo. Questi ultimi esistono, naturalmente, ma tendono a spostarsi da una regione all’altra d’Italia. Da Sud a Nord, per lo più. Da province come Crotone, Isernia, Reggio Calabria, Matera, Vibo Valentia, Caltanissetta, Potenza, Foggia ogni anno si muove verso il resto del Paese circa una persona ogni cento: numeri enormi, il doppio della media nazionale, concentrati in aree........

© Corriere della Sera