We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Due sinistre a confronto tra vecchie e nuove idee

1 0 0
23.08.2019

disegno di Solinas

Il grottesco bisticcio quotidiano tra Lega e Movimento 5 Stelle, che tanto ha rallentato l’Italia, è durato poco più di un anno. Non si trattava soltanto della rivalità tra due forze politiche che si consideravano entrambe vincitrici delle elezioni del 4 marzo 2018. Era anche uno scontro tra destra e sinistra. O meglio: tra nuova destra e vecchia sinistra. La nuova destra, ormai, la conosciamo: da tre anni domina la vita politica negli Usa, nel Regno Unito, in Italia. È populista, empatica, astuta, spregiudicata. Della vecchia sinistra stavamo perdendo la memoria. I più giovani non l’hanno mai conosciuta. Ma tutti gli altri, se si mettono d’impegno, ricordano il fastidio verso il progresso, la passione per la spesa e il disinteresse per la produzione, il terzomondismo letterario, l’ambientalismo velleitario, la generosità confusa.

Provate a pensarci. Al di là dell’arroganza e del pressapochismo dimostrato dai grillini in tante occasioni, molte delle loro scelte politiche hanno il profumo di quella sinistra. Cos’è, il reddito di cittadinanza, se non antico assistenzialismo con un nome........

© Corriere della Sera