We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

La rivincita del messaggio vocale. E papà imparò ad ascoltarlo in privato

7 5 0
09.08.2019
shadow

Stampa

Email

9 agosto 2019 (modifica il 9 agosto 2019 | 01:07)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I miei figli mi mandano messaggi vocali. Continuamente. Io scrivo, e loro rispondono parlando. Si vede che siamo di due epoche diverse. Il problema è che di fronte a un messaggio vocale io resto intimidito. Se sono in mezzo ad altri — cioè quasi sempre nel corso di una giornata di lavoro — non lo apro per non farlo sentire a tutti, lo conservo per la sera. E così finisco per ascoltarlo quando è troppo tardi e i ragazzi si arrabbiano. Solo di recente mi è stato detto che posso sentirlo togliendo l’altoparlante come se fosse una telefonata (ndr. occorre avviare l’audio ricevuto e subito dopo accostare il telefono all’orecchio: il vocale passerà automaticamente dagli altoparlanti esterni al microfono incorporato). Ho capito........

© Corriere della Sera