We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Chi prenderà nel Meridione il posto dei Cinquestelle?

7 2 0
12.08.2019

shadow

Stampa

Email

Il Mezzogiorno l’ha scampata per un soffio. Lo scioglimento delle Camere, quando verrà, fermerà provvisoriamente il progetto delle regioni settentrionali di autonomia differenziata, giustamente temuto ma mai adeguatamente contrastato al Sud. Però solo provvisoriamente. Perché le elezioni anticipate, quando verranno, potrebbero invece diventare il compimento e il trionfo di quel progetto se, come è possibile e perfino probabile, Salvini conquisterà una maggioranza in Parlamento tale da poter fare come pare a lui, e come pare a Zaia e Fontana. Anzi.

Quando ci si interroga sul perché della improvvisa accelerazione della crisi - in fin dei conti Salvini aveva da molti mesi abbastanza pretesti e voglia di rompere con i Cinquestelle per dover aspettare ferragosto - molti se la spiegano proprio con la pressione della base tradizionale nordista della Lega che, visto evaporare il progetto cui più tiene, avrebbe imposto la crisi.

Il Mezzogiorno deve dunque innanzitutto constatare il fallimento, rapido e inglorioso, della scelta di autodifesa che fece un anno fa quando, votando massicciamente per i Cinquestelle, si affidò a loro per un progetto di riscatto di cui non disponevano,........

© Corriere della Sera