We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

«Fratello, sei stato la mia metà». Enrico Vanzina racconta l’amore per Carlo

1 0 0
10.09.2019

Carlo (a sinistra) ed Enrico Vanzina con Alberto Sordi sul set di «Un Americano a Roma», film del 1954 diretto da Steno (foto Renato Ciofani)

shadow

Stampa

Email

10 settembre 2019 (modifica il 10 settembre 2019 | 21:56)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

In un inglese sporcato da un leggero accento yiddish, il professore mi disse: «Suo fratello è in ottime mani. Conosco il professor Maio. Ogni nostro nuovo protocollo di ricerca viene immediatamente condiviso con lui e con un altro ospedale in Germania. Siena è come New York». Il professore fece una pausa e aggiunse: “Con una sensibile differenza, però. Per le stesse cure che fa a Siena, venendo qui da noi a New York, suo fratello dovrebbe spendere centinaia di migliaia di dollari. In Italia, invece, viene curato gratis. Mi lasci dire che il vostro è un grande Paese”. Le parole di quel medico di New York rimarranno per sempre impresse nella mia memoria. Diciamolo anche noi, ogni tanto, seppure sottovoce: l’Italia è un grande Paese».

L’orgoglio e la speranza

Tra i mille spunti da cui si potrebbe partire per sintetizzare questa storia, scegliamo pagina 80, quella........

© Corriere della Sera