We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Diritti civili, il ruolo del Corriere

1 0 0
10.10.2019

La lunga e laboriosa vicenda del «Dopo di noi», che ha visto protagoniste trenta famiglie napoletane, si è finalmente chiusa. Il «Dopo di noi», come i lettori di questo giornale sanno bene, riguarda il destino dei figli disabili dopo che i genitori sono morti. Le risorse sono state finalmente sbloccate al termine di un’attesa estenuante, le famiglie dei disabili saranno pagate, e, fatto salvo il colpevole ritardo della burocrazia comunale, tutto è bene quel che finisce bene. La vicenda rende però indispensabile una riflessione che riguarda sia la procedura che la sostanza della questione. Dal punto di vista procedurale lo scioglimento dei nodi e delle resistenze, cui sfortunatamente siamo abituati, è dipeso anche se non soprattutto dalla martellante campagna che il Corriere del Mezzogiorno, da solo, ha condotto al fine di favorire un esito positivo della vicenda. Un giornalista americano famoso, Pulitzer, scrisse con enfasi non priva di senso che i giornalisti devono essere i «guardiani della libertà». Da........

© Corriere del Mezzogiorno