We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Una vicenda gestita malissimo

1 0 0
30.01.2020

Scandalizzarsi oggi perché Whirlpool ribadisce al tavolo della trattativa ciò che da sempre aveva anticipato, ossia la chiusura dello stabilimento di Napoli, pur rinviando da fine marzo a fine ottobre la data, può forse essere un esercizio di virtuosismo per anime belle. Ma è francamente poco credibile se detto da un esponente governativo. Lascia sorpresi la dichiarazione del ministro dello Sviluppo Stefano Patuanelli, secondo il quale si tratta di un comportamento inaccettabile dell’azienda. La verità, amara, è un’altra: il Movimento 5 Stelle che ha gestito in prima persona il presidio decisivo del Mise dove è appostata l’unità di crisi che affronta gli oltre 150 tavoli di vertenze aperte in tutt’Italia, non è stato in grado di portare a casa nessun risultato positivo, nell’interesse degli oltre 430 lavoratori dello stabilimento di via Argine e del ruolo produttivo di Napoli.........

© Corriere del Mezzogiorno