We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Il consenso sulla pelle dei deboli

1 0 0
09.11.2019

Quella dei 471 navigator campani si sta trasformando in un’odissea che si trascina da quando il governo giallo verde decise il loro reclutamento per traghettare coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza verso un’occupazione. Nuove figure professionali che dovrebbero collaborare con i centri per l’impiego nell’individuare un’offerta di lavoro congrua per i beneficiari della misura. Anzi, addirittura tre, si disse entusiasticamente in un primo momento. In Campania il governatore De Luca si schierò dal primo momento in modo netto contro i navigator, tacciandola di operazione inutile e clientelare, temendo che la patata bollente sarebbe rotolata nelle mani delle Regioni, potenziali precari che avrebbe rivendicato l’assunzione nei ruoli dell’ente. Ieri si è giunti all’epilogo di una vicenda surreale. Anpal servizi attacca frontalmente la Campania accusando la giunta regionale di non aver approvato la convenzione tra i due enti per definire le modalità di........

© Corriere del Mezzogiorno