We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Ricomincia l'eutanasia di Lambert Libertà-vita, sentenziato un mortale capovolgimento

4 3 0
03.07.2019

Nell’ospedale di Reims è ripreso, dopo un mese e mezzo di interruzione, il protocollo che prevede la sedazione profonda e la sospensione di idratazione e nutrizione del tetraplegico francese Vincent Lambert in stato di «coscienza minima» (veglia non responsiva). Non è in terapia intensiva o subintensiva, né in stadio terminale di malattia, e neppure manifesta dolore incoercibile: è solo assistito clinicamente per l’assunzione di acqua, sali minerali, vitamine e sostanze alimentari metabolicamente utili, di cui abbisogna per vivere come ognuno di noi. Perché Vincent è uno di noi, anche se non è in grado di comunicare con noi. Egli è vivo non meno di quanto lo sia chi scrive e chi legge queste righe.

La repentina iniziativa del medico che lo ha in cura è stata resa possibile dalla recente sentenza della Cassazione francese che ha ribaltato il verdetto della Corte d’Appello, la quale aveva richiesto di non sospendere idratazione e alimentazione a Lambert, in attesa di un pronunciamento del Comitato Onu sui diritti delle persone con disabilità che sta esaminando il caso in base alla Convenzione internazionale, ratificata........

© Avvenire