We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Protesta per i «gender cartoons» Quella saggia petizione

5 11 0
27.11.2019

Sono pochi gli italiani della mia generazione che sono cresciuti senza avere letto i fumetti di Topolino, il periodico che illustrava le allegre avventure del più popolare personaggio disneyano, Mickey Mouse, e della sua corte di animali dalle virtù e dai vizi umani. Nella famiglia del generoso Paperino era possibile leggere antropomorficamente le nostre famiglie, con i membri ben riconoscibili nella loro identità personale e nei loro rapporti affettivi e generativi: da nonna Papera a madre Ortensia e agli allegri nipoti Qui, Quo e Qua, dallo stravagante cugino Paperoga all’ingegnoso zio Pico De Paperis e al ricco e avaro zio Paperone.

Settant’anni fa nasceva la rinnovata versione italiana a libretto di Topolino, erede degli albi editi da Nerbini prima e successivamente da Mondadori. Un libretto di cento pagine al prezzo di 60 lire, con cadenza mensile e poi settimanale, la cui uscita il mercoledì era da molti di noi ragazzi attesa in edicola con impazienza e dai nostri genitori con la fiducia di chi metteva nelle........

© Avvenire