We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Intesa Tripoli-Tobruk Una chance per la Libia un'occasione per l'Italia

4 3 1
25.08.2020

Essere pessimisti sullo scenario libico, e ritenere quindi che il cessate il fuoco, annunciato simultaneamente dal primo ministro Fayez al-Sarraj e dal presidente del Parlamento rivale di Tobruk, Aguila Saleh, sia destinato a fallire, è così facile da non meritare neppure lo sforzo di un ragionamento. In passato, infatti, ogni tentativo per comporre la frammentazione si era sempre trasformato in un clamoroso insuccesso.

Eppure l’annuncio a sorpresa da Tripoli e da Tobruk merita di essere osservato e incoraggiato, oltre a fornire spunti interessanti per la ripresa di un’azione politica dell’Italia. Innanzitutto questa duplice dichiarazione rilancia in qualche modo il ruolo delle componenti libiche nel conflitto dopo mesi in cui tutte le narrazioni parlavano solo di Russia, Turchia, Egitto ed Emirati Arabi Uniti, come se la Libia fosse una scacchiera in cui le forze locali non contavano più nulla. Sarraj e Aguila, con tutti i loro limiti, rimarcano in qualche modo il fastidio che mostrano molti libici nell’essere manovrati come semplici pedine passive.

Diventa invece ancora più problematica la posizione dell’ineffabile generale Khalifa Haftar, il presunto uomo forte che lo scorso aprile ha tentato........

© Avvenire


Get it on Google Play