We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Naturalizzazioni Eppure s'avanza una nuova cittadinanza

22 12 14
11.07.2020

In Italia vivono almeno 5,5 milioni d’immigrati, forse 6, ma la loro visibilità nello scenario politico è ridotta quasi sempre alle rappresentazioni che altri danno di loro: principalmente ostili e tese a enfatizzare i risvolti negativi della loro presenza sociale, spesso presunti o ingigantiti. Privi del diritto di voto, hanno poca voce, almeno fino a quando non riescono a superare la corsa a ostacoli del percorso di naturalizzazione diventato, dopo i decreti (in)sicurezza congegnati da Matteo Salvini, il più lungo e complicato dell’Europa occidentale. Anche quando si tratta di difendere i loro diritti, di presentarne le istanze, di richiedere provvedimenti a loro favore, come nel caso della misura di emersione attualmente in corso, a parlare a nome loro sono soprattutto soggetti e istituzioni italiane. Tra queste, la Chiesa cattolica svolge una funzione di primo piano. Alcune recenti........

© Avvenire


Get it on Google Play