We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Lavoro Regolarizzare, strada maestra anche per per la salute di tutti

4 8 3
24.04.2020

Si parla ormai da giorni di regolarizzazione del soggiorno degli immigrati che lavorano nel settore agricolo: la ministra delle Politiche agricole Teresa Bellanova lo ha richiesto, la sua collega titolare dell’Interno Luciana Lamorgese ha espresso disponibilità anche in un’intervista a questo giornale, un testo circola nelle Commissioni parlamentari. Le associazioni delle imprese agricole si sono espresse a favore, evento raro nei dibattiti italiani sulle politiche migratorie.

La proposta sostiene una scomoda ma inaggirabile verità: quest’anno mancheranno le braccia per raccogliere la frutta e gli ortaggi della nostra agricoltura. I 18mila immigrati stagionali autorizzati negli scorsi anni dai decreti– flussi, anche sotto la gestione Salvini, quest’anno non si vedranno. Gli immigrati disoccupati ma residenti in altre regioni non si possono spostare, né probabilmente vorranno farlo, né è opportuno che lo facciano. Gli italiani coperti dal reddito di cittadinanza non sembrano ansiosi di prendere la via dei campi. Non la prendevano prima del 2018, non si vede come........

© Avvenire


Get it on Google Play