We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

La società punitiva

7 0 110
13.01.2018

Viviamo nell’era della giustizia come vendetta sociale. Parola dell’avvocato Marcello Petrelli, alto rappresentante dell’Unione delle camere penali di Roma. Una vendetta promossa - anche parzialmente in maniera inconsapevole - da partiti politici e associazioni culturali di ogni tipo - di solito “anti” qualcosa - con il pratico risultato che la mentalità garantista è sempre sospetta. Il culmine opposto era stato silenziosamente raggiunto nel 1975 con il varo della Legge Gozzini in Italia, mentre in Francia spopolava il libro “Sorvegliare e punire” di Michel Foucault. E gli intellettuali di sinistra di questo discettavano - cioè degli ultimi della terra e della loro condizione da reclusi - e non di come inondare le carceri di colletti bianchi. Come va di moda, invece, quantomeno dagli anni Novanta a oggi.

A margine del convegno sull’amnistia e le varie forme di clemenza promosso da ostinati giuristi che non smettono di sperare nel ritorno dello Stato di diritto in Italia, magari per intercessione di Babbo Natale o della Befana, l’aspetto più preoccupante che si coglie è........

© L'Opinione delle Libertà