We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

Stop immigrazione: l’Italia rialza la testa

4 0 15
12.06.2018

Matteo Salvini ha fatto centro. Con la ferma posizione assunta sulla vicenda della nave Aquarius dell’Ong Sos Mediterranée, il leader leghista ha colto almeno due obiettivi.

Il primo: ha reso manifesto a tutti i partner europei l’intenzione del nuovo governo italiano di non chinare il capo davanti ai diktat dell’Unione europea.

Il secondo: ha sciolto ogni residuo dubbio su chi fosse il “dominus” della coalizione giallo-blu. Salvini ha trascinato anche i Cinque Stelle a giocare la partita sul terreno a lui più congeniale: quello dello stop all’accoglienza indiscriminata dei migranti illegali. Lo ha fatto con le maniere forti, negando l’attracco nei porti italiani alla nave carica di 629 disperati salvati davanti alle coste libiche e destinati, secondo prassi consolidata negli anni del centrosinistra, a stazionare in Italia. La sua decisione ha costretto tutti i protagonisti della vicenda a scoprire le proprie carte.

Comunque finisca questa storia, d’ora in avanti l’ipocrisia non sarà più lo strumento di regolazione della partita europea sull’immigrazione. La mossa italiana ha messo a nudo il cinismo dei governanti della piccola isola di Malta i quali, messi alle strette, si sono appigliati ai più stravaganti cavilli formali per giustificare la chiusura a qualsiasi forma di partecipazione umanitaria al salvataggio........

© L'Opinione delle Libertà