We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

I giorni cruciali del Venezuela

7 23 368
09.08.2017

Ci sono due versioni dell’assalto lanciato il 5 agosto alle caserme militari di forte Paramacaynello stato di Carabobo. Il governo venezuelano dice che gli assalitori in parte sono stati uccisi o arrestati, e che è aperta la caccia all’altra metà, circa una decina di persone.

Il sergente Giomar Flores, che a giugno ha disertato dalla marina venezuelana e oggi vive in Colombia, ha dichiarato al Guardian che l’attacco è stato un “successo totale. Ci siamo impadroniti di quattro battaglioni e uno ha opposto resistenza”, ha raccontato, affermando di essere in contatto diretto col capo dell’assalto, il capitano Juan Caguaripano. I ribeli si sono impadroniti di una “grande quantità di armi”, perlopiù fucili d’assalto, e si sono allontanati senza subire perdite.

Indipendentemente da quale versione scegliate come buona, i testimoni affermano che molti civili residenti vicino alla base a Valencia, la capitale del Carabobo, siano scesi in strada per sostenere i ribelli. La guerra civile in Venezuela non è ancora una realtà, ma la situazione è quantomeno incendiaria.

A cosa serve l’assemblea costituente
L’attacco è arrivato appena una settimana dopo l’elezione dei componenti dell‘“assemblea costituente” voluta dal presidente Nicolás Maduro, sempre........

© Internazionale