We use cookies to provide some features and experiences in QOSHE

More information  .  Close
Aa Aa Aa
- A +

E' iniziata la guerra di Washington alla Silicon Valley opaca e impunita

7 10 0
14.09.2017

New York. Martedì il senatore Mark Warner si è detto profondamente “deluso” dall’atteggiamento di Facebook. I rappresentanti del social network si sono infatti rifiutati di fornire allo staff della commissione Intelligence del Senato dettagli sugli spazi pubblicitari acquistati da soggetti riconducibili al Cremlino che volevano influenzare le elezioni americane. Facebook ha ammesso che fra giugno 2015 e maggio 2017 circa tremila ads politici sono stati acquistati attraverso account fasulli “probabilmente operati dalla Russia”, per un valore totale di 100 mila dollari. Centinaia di questi utenti fake agivano in violazione delle politiche di sicurezza imposte da Facebook, ma le malefatte sono emerse quando ormai era troppo........

© Il Foglio